prodotti tipici  

Prodotti tipici

  Tutta la Romagna gode di una ricca tradizione gastronomica, ma in particolare i racconti dei nonni, che ricordano le numerose osterie una volte presenti lungo le vie del centro, rendono Bagnacavallo famoso per il "buon vino". Le osterie rappresentavano sia il luogo di svago che punto d'incontro per motivi di lavoro ed erano frequentate da persone appartenenti alle diverse classi sociali.

  Da sempre i vini della zona sono stati coltivati, studiati e tagliati per ottenere armonie di profumi e sapori intensi e inconfondibili. Trebbiano, Sangiovese, Albana sono sicuramente i nomi più conosciuti, ma non dobbiamo dimenticare come l'amore per il territorio ha fatto sì che la tradizione contadina abbia conservato vitigni autoctoni di grande valore.

  E' così che oggi, nel rispetto della tradizione e nel ricordo di questa "civiltà del bere", si vuol far conoscere questo autentico tesoro accanto ai suoi "cugini" già famosi: Bursôn. Il suo nome trae origine dalla denominazione in lingua madre della famiglia Longanesi, cui si deve il merito di aver salvato, negli anni '50, un vitigno sicuramente antico, unico ed autoctono. Ottenuto con vinificazione tradizionale, seguita da un lento affinamento in fusti di rovere, é un vino di colore rosso granato dalla grande personalità: il profumo é intenso, il sapore caratteristicoasciutto, armonioso e fruttato. Si abbina a cibi saporiti quali arrosti, cacciagione, carni rosse, piatti tartufati e formaggi maturi.

 
 
 

Fiori

  La Cooperativa Rose e Fiori di Bagnacavallo opera, fin dal 1972, nella produzione di fiori recisi e del verde ornamentale, coltivati in serra ed in pieno campo, presso le aziende degli associati.

  La produzione più rilevante è costituita dalle rose recise, assortite in venti diverse varietà, che costituiscono ormai una tipicità del territorio di Bagnacavallo, e che viene commercializzata sul territorio nazionale.

  fiori  
 
home page